La nuova serie fotografica dell’artista svedese Maria Friberg (Duration, 2012) si focalizza sull’influenza della tecnologia nelle nostre vite e sul ruolo sempre più importante che questa riveste nel nostro quotidiano. Una riflessione sul consumismo tecnologico contemporaneo, resa più intensa dalla scelta di affidare questa testimonianza al punto di vista di un bambino.Questo tipo di commento sociale è una delle caratteristiche, insieme alla calibrata interazione tra bellezza e ambiguità, delle immagini e dell’arte di Maria Friberg. Le sue fotografie raccontano il nostro vivere contemporaneo in un mondo che ci definisce attraverso quello che consumiamo, ci paralizza attraverso infinite possibilità di scelta e ci  illude di avere il potere.

L’artista presenterà anche il nuovo video, Calmation, una riflessione sul caos e sulla calma, sulla ricerca di nuovi equilibri e sul coraggio necessario ad affrontare il cambiamento e l’ignoto.